Login | Guestbook | Immagini | Downloads | Mappa | 18 utenti on line
MENU

   Home
   Contattaci
   Chi Siamo
   Job oppurtunities


Rubriche

   Arte
   Cinema
   Eventi
   Libri
   Moda
   Mondomedi@
   Spettacolo
   Televisione
   Web Television


Pittori

   Galleria Digitale
   Giovani Promesse
   Maestri
   Nuovi Talenti


Archivio

   Archivio 2001- 2006


Multimedia

   Audio Interviste
   Video


 
Intervista con Claudio Insegno

Udskriv SidenStampa Send denne side til en venInvia ad un amico 

Sesso Scorretto a teatro

Al teatro Rossini di Romaè attualmente in scena, il nuovo divertente spettacolo scritto da Claudio Insegno e diretto da Fausto Massa, intitolato “Sessualmente scorretti”. Visum ha intervistato il regista.
Giancarlo Leone

 


Un’insalata demenziale sessuale ben condita, dove il sesso e la follia sono i piccanti ingredienti che il regista Fausto Massa e l’autore Claudio Insegno hanno utilizzato per, giustappunto, condire il loro nuovo spettacolo, Sessualmente scorretti, in scena al teatro Rossini di Roma. “Sentivo l’esigenza di mettere qualcosa in scena di mio, dopo le varie commedie di Neil Simon - dice l’autore Claudio Insegno - un autore italiano bravo, ma forse quello non sono io, scherzo. E’ una commedia un po’ scorretta, un po’ demenziale e, ormai gli spettatori con me ci sono abituati, con un doppio finale. C’è di tutto e di più in questo testo”.

 

Come si dipana l'intreccio comico?
“E' prestpo detto. Una coppia gay che convive, una coppia etero che convive, un prete ed altri personaggi a sorpresa. Ho voluto scrivere questo testo – spiega il regista - perché lo spunto mi è venuto guardandomi intorno: sesso, coppie di fatto, situazioni poco chiare. Il tutto ha inizio quando una ragazza attraente ed insoddisfatta, dopo aver 'chattato' su Internet per provare nuove emozioni, da un appuntamento ad un giovane alquanto particolare in una stanza d’albergo per un incontro al buio. Non appena si conoscono - conclude - capiscono di essere vittime di un imbarazzante equivoco. Da qui colpi di scena a non finire e battute al fulmicotone”.

Claudio Insegno

Nel raccontare il suo nuovo spettacolo, si vede che Claudio Insegno, pur non recitando, è molto compenetrato e molto preso dalla spettacolo. “Pur essendo una commedia dove si parla di sesso”, continua l’autore, “questo non è un pretesto per catturare il pubblico, per stupirlo, anzi per farlo riflettere. Oggi Internet ha ammazzato, letteralmente parlando, tutto ciò che riguarda l’amore, i rapporti tra la gente.

Claudio Insegno

Si sta davanti ad un computer, nascosti e si comunica. Mi sono reso conto che la realtà supera la fantasia – confessa - è più demenziale la vita quotidiana che quella descritta nello spettacolo. Nonostante tutto vogliamo lanciare un messaggio: che in tutto questo 'casino' l’amore ancora può trionfare”. In scena con i veterani Marta Altinier e Marco Cavallaro, quattro giovani leve della scuola di Insegno: Tony D’Elia, Claudia Ferri, Simone Fucci, Enrico Gimelli.
In video: Pino Insegno, Sandra Milo, Biagio Izzo, Eva Robins, Paolo Fox, Rossana Casale.“E una sorpresa, non voglio svelare di più”. Da non perdere.
Giancarlo Leone

Claudio Insegno