Login | Guestbook | Immagini | Downloads | Mappa | 16 utenti on line
MENU

   Home
   Contattaci
   Chi Siamo
   Job oppurtunities


Rubriche

   Arte
   Cinema
   Eventi
   Libri
   Moda
   Mondomedi@
   Spettacolo
   Televisione
   Web Television


Pittori

   Galleria Digitale
   Giovani Promesse
   Maestri
   Nuovi Talenti


Archivio

   Archivio 2001- 2006


Multimedia

   Audio Interviste
   Video


    Archivio
   Giampiero Malgioglio 
   Massimo Cheng – Tche 
   Pierini Giampiero 
   Padovan Mario 
   Lista Pietro 
   Daverio Ada 
   Anna Salvatore 

 
Galleria Digitale
Giampiero Malgioglio

 

Giampiero Malgioglio

“Il colore è il tasto, l'occhio il martelletto, l'anima è il pianoforte dalle molte corde.
L'artista è la mano che, toccando questo o quel tasto, mette opportunamente in vibrazione l'anima umana” Vasily Kandisky.

Questo è l’obiettivo primario dell’opera artistica di Giampiero Malgioglio cioè quello di mettere in vibrazione l’anima umana attraverso la magia del colore. Per  Malgioglio “i colori sono la luce e non entrano nella propria vita con leggerezza, qualche volta irrompono, sono contagiosi e possono indurti al dubbio che un pennello di un autodidatta possa veramente coglierli”. Già, perchcopyright  Giampiero Malgioglio in arte Gmal è uno straordinario autodidatta. Malgioglio nasce a Roma nel '67 e giovanissimo si dedica al disegno e alla pittura ispirato dalle atmosfere romane e sostenuto dalla zia materna pittrice. Frequenta gli studi di alcuni artisti romani che lo convincono a partecipare alle prime mostre collettive, un dato questo che gli rafforzerà l'impegno per la pittura.

Dedica molto tempo alla lettura dei percorsi artistici di artisti come Attardi, Dorazio e Afro. Quest'ultimo lo influenza particolarmente fino a fargli abbandonare il tratto figurativo alla fine degli anni '90. Da allora la  sua ricerca è incentrata sulle masse materiche e l’armonia del colore.

La prima mostra personale è promossa nella città di Catania e curata da Vittorio Pizzolato autore teatrale con la passione per l’arte il quale, attratto dalle composizioni  di Giampiero Malgioglio gli organizza una mostra  al circolo della Stampa di Catania.

Non a caso Catania viene scelta come prima sede espositiva in quanto lo stesso Giampiero Malgioglio ha trascorso i primi anni a Catania.

Nel 2000 partecipa ancora ad una esposizione collettiva tenutasi a Roma al Museo Garibaldino di Mentana. Si susseguono altre partecipazioni collettive fino al 2003 quando presso la Galleria d’arte Al Cinque di Roma viene presentata una mostra personale.

Nel 2004 viene invitato a Caracas a tenere presso la Fundacion Museo de Arte Metropolitano una mostra collettiva.

Il 2005 lo vede ancora a Catania presso la Galleria Margutta per una mostra personale. Il 2006 lo vede protagonista in Svizzera in diverse tappe espositive. Le personali sono tenute  alla Galleria d'arte La Fontane du Rhone di Ginevra e alla Galleria d'arte di Grancy Iam InterArtMania di Losanna. Ancora a Berna presso le sedi espositive dell'Hotel Ambassador viene invitato a tenere una mostra personale dalla quale nasce un rapporto di collaborazione artistica col mercante d'arte Pierre Courvoisier. Attualmente vive e lavora a Roma.

 

Elenco  delle mostre di Giampiero Malgioglio:

2006
Expo Fiera Arte, Catania
Collettiva “Dalla Pop Art ai percorsi contemporanei” presso la Galleria Micro
Partecipazione alla Fiera Internazionale “Arte e Pittura” presso la Galleria Mediart, Viterbo
Personale presso la Galleria La Fontaine du Rhône, Ginevra 

2005
Personale presso lo Studio d'Arte Croma, Roma
Collettiva presso la Galleria Margutta, Catania
Personale presso la Galleria De Gerais, Manaus
Partecipa alla trasmissione “I Fantastici 5”- La 7 con le proprie opere per 6 puntate 

2004
Collettiva “Corrientes” presso la Fundaciòn Museo de Arte Metropolitano, Caracas
Personale presso il Museo Garibaldino, Mentana, Roma
Collettiva presso lo Studio d'Arte Croma, Roma 

2003
Collettiva presso il Castello Orsini, Fiano Romano
Personale presso la Galleria d'arte Al 5, Roma
Collettiva presso il Museo Garibaldino, Mentana, Roma
Collettiva “Premio Canova” presso il Comune di Roma, Roma 

2002
Collettiva “Arte e Castelli”, Narni, Roma 

2000
Collettiva premio “Giovanni artisti” presso il Comune di Mentana, Roma

 

Hanno scritto di lui:

 

Prof. Gabriele Simongini (docente all'Accademia di Belle Arti di Roma): “Giampiero Malgioglio è percorso da un “sacro” fuoco, da un’ammirevole ansia creativa  ma l’arma segreta dei suoi prossimi passi dovrà essere invece quella della quiete riflessiva, della rinuncia alla fretta eccessiva, del continuo aggiornamento e approfondimento culturale. Ce ne sono fin troppi in giro di artisti-meteore che appaiono fragorosamente per finire poi nel silenzio del fallimento. Oggi, più che mai, è sacrosanta la strategia dei “tre passi avanti e due indietro” sotto le insegne della  coscienza storica della forma. E Giampiero Malgioglio intende seguire proprio questa strada.”;

 

Prof. Javier J. Rodrìguez-Leonardis (critico e collezionista): “Paradossalmente, l'essenza dei nostri giorni si sposta in periferia, il centro diventa mero oggetto di osservazione, l'urbe dal suo contorno, la vita agitata e frenetica delle città vista dai suoi confini. L'artista metropolitano gioca questo ruolo di osservatore, cerca un personaggio nella folla, lo vive, lo interpreta e poi lo osserva da lontano. Giampiero Malgioglio ha uno splendido studio nella periferia nord di Roma, una piccola fabbrica di personaggi eccentrici quali sono i suoi quadri, in tecniche varie, preparati con action painting, una danza mistica che da vita a tonalità irrepetibili che seducono la tela e ipnotizzano l'osservatore. Codici bulicanti di vita e facili da interpretare, pronti a portare gioia all'ambiente che li ospita...";

 

Dott.ssa Rosanna Assisa (critico d'arte): “L'arte di Giampiero Malgioglio è espressione pittorica pura. Pur essendo artista moderno e metropolitano, riesce nelle sue tele ad utilizzare la forza del colore in modo così incisivo, da ricordarci l'impatto che ebbe la pittura degli impressionisti nel dipingere "en pleine air". Egli non perde di vista il nuovo modo di captare la vita e l'arte nella nostra frenetica società. Guardare un suo quadro significa perdersi nel colore, esserne rapiti cognitivamente e sensorialmente. Come la luce dei suoi colori è riuscita ad entrare nella sua vita, così egli è riuscito attraverso le sue tele a farci partecipi di una così particolare esperienza e forse, il fatto di essere autodidatta e quindi "puro" gli ha permesso di vivere e farci vivere l'esperienza di un suo quadro.”


Emilio Conciatori (artista – pittore): “Malgioglio conosce Paul Klee, i murales messicani, l'arte metafisica, surreale, astratta, ma lui genera il tutto in una nuova forma poliedrica e multiforme che è poi il brodo primordiale... da dove nasce la vita. Da lì attinge per creare la sua arte, un arte senza confini e senza remore, che si getta nella vita con entusiasmo e ardore che raramente mi è capitato di vedere. Grazie Giampiero per credere ancora nell'arte come forma di vita e non solo come opera ripetitiva priva di ogni significato.”

Marco Fiaschi

Informazioni utili:

www.gmal.it;

contattare: 338 88 19341 o scrivere a : elgreco3@virgilio.it

Titolo : Equilibrista
Anno : 2004
Tecnica : olio su carta                                                 
Dimensioni : 100 x 100
Descrizione :
     ________________________________________________________________
Titolo : Gemmelli Diversi
Anno : 2006
Tecnica : acrilico su carta                                                   
Dimensioni : 60 x 80
Descrizione :
     ________________________________________________________________
 
Titolo : Metropoli
Anno : 2006
Tecnica : Olio su tela                                                                
Dimensioni : 100 x 80
Descrizione :
     ________________________________________________________________
Titolo : Nella tela del ragno
Tecnica : acrilico su carta                                                    
Dimensioni : 60 x 80
Descrizione :
 
     ________________________________________________________________
Titolo : Notte romana
Anno : 2005
Tecnica : olio su tela                                                                      
Descrizione :
     ________________________________________________________________
Titolo : Piazza Navona
Anno : 2002
Tecnica : Olio su tela                                                                             
Descrizione :
     ________________________________________________________________
Titolo : Pirotecnica napoletana
Anno : 2005
Tecnica : Olio su tela                                                                       
Descrizione :
     ________________________________________________________________
 
Titolo : Roma sparita
Anno : 2006
Tecnica : Olio su tela                                                                      
Descrizione :
   ________________________________________________________________
 
Titolo : Via Crucis
Anno : 2004
Tecnica : tecnica mista                                                                 
Descrizione :
 
   ________________________________________________________________
 
Titolo : Visione onirica
Anno : 2003
Tecnica : Olio su tela                                                                      
Descrizione :
   ________________________________________________________________