Login | Guestbook | Immagini | Downloads | Mappa | 36 utenti on line
MENU

   Home
   Contattaci
   Chi Siamo
   Job oppurtunities


Rubriche

   Arte
   Cinema
   Eventi
   Libri
   Moda
   Mondomedi@
   Spettacolo
   Televisione
   Web Television


Pittori

   Galleria Digitale
   Giovani Promesse
   Maestri
   Nuovi Talenti


Archivio

   Archivio 2001- 2006


Multimedia

   Audio Interviste
   Video


 
«Onora il padre, quarto comandamento”, di Giancarlo de Cataldo

Udskriv SidenStampa Send denne side til en venInvia ad un amico 

"Onora il padre"
ultimo romanzo
di G. De Cataldo

Le atmosfere familiari del nostro “Bel Paese” vengono macchiate dalla violenza di misteriosi quanto efferati delitti. La soluzione agli enigmi si dipana con sagace maestria in Onora il padre.Quarto comandamento, un’opera di Giancarlo De Cataldo pubblicata da Einaudi.
Danila Bigazzi

   

a

Un serial killer nostrano fa strage di donne in quel di Rimini. Il commissario Colonna è il giovane sbarbatello fuori sede  a cui spetterà l’ingrato compito di svelare l’arcano. È questo l’incipit di Onora il padre. Quarto comandamento, opera di Giancarlo De Cataldo pubblicata da Einaudi all’interno della collana Stile libero”.

Giancarlo De Cataldo  

Il compito è assai arduo, quasi insormontabile: immedesimarsi nel mondo omicida, trovare la giusta corrispondenza fra la simbologia degli indizi e colui che verrà definito dalla stampa  il “figlio dei fiori” per il vezzo di ascoltare un brano di musica psichedelica anni ‘70 durante i suoi efferati delitti, addolcendo l’atmosfera con bastoncini d’incenso profumati.

Giancarlo De Cataldo

Accolto da colleghi  bruschi ma cooperativi, il commissario potrà contare sul vecchio e navigato Prosperi, capo del dipartimento, sull’affascinante e diretta Anna, una vera combattente e sulla leale amicizia di Roberto.
Il figlio dei fiori” non è uno sprovveduto; è un essere pensante ed estremamente sensibile che lascia tracce ambigue sulla scena del delitto.

   

L’ossessione di Colonna sarà quella di trovare la giusta interpretazione psicologica delle latenti simbologie lasciate dall’omicida, il quale è anche un padre e la cui storia personale non è del tutto estranea a quella del commissario.

Giancarlo De Cataldo

Cosa c’entra poi la casa di cura “Giovanni Pascoli”, tranquillo ritiro per anziani, se le vittime sono tutte giovani fanciulle?
“Chissà come avrebbe reagito il poeta della Cavallina storna, orfano, anarchico e forse gay, se avesse saputo che avevano dato il suo nome a un cronicari”.

Giancarlo De Cataldo  

In un susseguirsi repentino di colpi di scena il mistero verrà svelato ed avrà risvolti contraddittori e sorprendenti.

Giancarlo De Cataldo

Nato a Taranto, Giancarlo De Cataldo vive a Roma e, fra le opere pubblicate per la collana Stile Libero, si cita Romanzo Criminale (2002), da cui è tratto il film omonimo. Con la casa editrice Sartorio ha pubblicato Terroni, mentre Minima criminalia è uscito grazie a Manifestolibri. Inoltre, con e/o ha pubblicato Il padre e lo straniero e Fuoco!, mentre con Verdenero è uscito Nelle mani giuste (2007).
Si è occupato inoltre dell’antologia Crimini (2005).
Danila Bigazzi

Giancarlo De Cataldo