Login | Guestbook | Immagini | Downloads | Mappa | 27 utenti on line
MENU

   Home
   Contattaci
   Chi Siamo
   Job oppurtunities


Rubriche

   Arte
   Cinema
   Eventi
   Libri
   Moda
   Mondomedi@
   Spettacolo
   Televisione
   Web Television


Pittori

   Galleria Digitale
   Giovani Promesse
   Maestri
   Nuovi Talenti


Archivio

   Archivio 2001- 2006


Multimedia

   Audio Interviste
   Video


 
Ernesto Che Guevara nei documenti della Cia

Udskriv SidenStampa Send denne side til en venInvia ad un amico 

Ernesto Che Guevara
nei documenti della Cia
Mario J. Cereghino e Vincenzo Vasile riferiscono in Che Guevara Top Secret edito da Bompiani sui documenti Usa (Dipartimento di Stato e Cia) relativi all’esperienza di Ernesto Che Guevara in Bolivia. Come è noto, il medico argentino – dopo un famoso viaggio in motocicletta nei paesi sud-americani, dove prende atto delle condizioni di abbandono di quelle popolazioni – si dedicò alla causa del riscatto sociale e morale dell’America Latina.
Carlo Vallauri
   

a

Partecipò alle iniziative di Fidel Castro imponendosi nella lotta armata a Cuba sino alla vittoria della rivoluzione, prima di assumere incarichi di governo e diventare poi una specie di ambasciatore viaggiante nel mondo per diffondere le idee di Castro e giustificarne l’operato, sino a quando non decise si dar vita ad un tentativo insurrezionale in Bolivia.
   
E il libro – dopo una accurata prefazione di Nicola Tranfaglia che dà utili chiarimenti su quell’avventura – contiene una lunga serie di testi nei quali diplomatici ed agenti statunitensi forniscono informazioni sullo svolgimento della guerriglia in Bolivia.
Che Guevara 
Si tratta certamente di una delle più documentate testimonianze su quegli eventi nel corso del loro svolgimento dal 1963 al 1968.
Il cadavere del Che dopo la cattura   
Il lettore ha così modo di apprendere i termini del conflitto che insanguinò quelle terre. Movimenti dei guerriglieri, loro progetti, trame interne ed internazionali, speranze ed illusioni, scontri armati, luoghi di riferimento, uso dei vari tipi di armi, i timori delle autorità di La Paz, le varie forme assunte dall’antiguerriglia, i rischi di interventi stranieri, sono descritti con precisione, sino all’uccisione del Che nell’ottobre ’67.
Il cadavere del Che dopo la cattura 
Oltre alle circostanziate notizie via via pervenute a Washington, dove – al termine di quella tragedia – si teme che le responsabilità USA nella morte del Che possano emergere e si cerca perciò di deviare l’attenzione dai dati reali circa i fatti avvenuti, per ridurli a eventi interni boliviani.
Il cadavere del Che dopo la cattura   
Nel periodo successivo la preoccupazione del Dipartimento di Stato sarà che quelle idee possano essere riprese da altri nei paesi americo-latini.
 
Sono documenti scelti per appurare la verità e comprendere meglio condizioni e momenti dell’intera esperienza. Altrettanto curate le note di commento così come valida l’impostazione data dai curatori dell’intero volume.
Carlo Vallauri
Che Guevara