Login | Guestbook | Immagini | Downloads | Mappa | 16 utenti on line
MENU

   Home
   Contattaci
   Chi Siamo
   Job oppurtunities


Rubriche

   Arte
   Cinema
   Eventi
   Libri
   Moda
   Mondomedi@
   Spettacolo
   Televisione
   Web Television


Pittori

   Galleria Digitale
   Giovani Promesse
   Maestri
   Nuovi Talenti


Archivio

   Archivio 2001- 2006


Multimedia

   Audio Interviste
   Video


 
Le sculture di Paolo delle Monache al Museo Barracco di Roma

Udskriv SidenStampa Send denne side til en venInvia ad un amico 

Le sculture di Paolo delle Monache
al Museo Barracco di Roma

Le belle e interessanti sculture in bronzo dipinto di Paolo delle Monache, possono essere ammirate fino all’8 giugno 2008, al rinnovato Museo Barracco di Roma. Catalogo Renografia Bologna.
Emilia Dodi

Scheda Paolo delle Monache - Mnemosine  

a

Il restaurato Museo Barracco, creato alla fine ‘800 da Giovanni Barracco come Museo di arte antica comparata, ospita una mostra di scultura contemporanea dal titolo Ex-volto. Opere di Paolo delle Monache.
Paolo delle Monache – Memoria
Sono sculture policrome, dalla cromia molto assonante, le cui figurazioni del volto umano, in atteggiamento assorto, ripetute più volte, divengono una elaborazione del pensiero e quindi un sogno. L’artista scrive a questo proposito “ la memoria è il filo di Arianna che seguo in questo affastellare…..Impilo volti sognanti, come scatole che anziché contenere la propria sottomisura l’accolgono su di sé sulla guancia o sulla nuca.

Paolo delle Monache - Desiderio
Il riferimento al volto della Pisana di Arturo Martini, ripetuto in scala ascensionale in alcune opere, arrivando al culmine molto rimpicciolito, come nel bellissimo Albero delle lune è evidente, così come in tutte le sculture è presente la sua retrocultura classica che si trasforma in modo del tutto personale e molto contemporaneo.
Paolo delle Monache – Albero delle lune
Interessante il suo realizzare le sculture in bronzo dipinto con colori straordinariamente armonici, come nella serie dei cherubini, tra i quali Il Cherubino, la luna calante e la luna crescente e il Cherubino e la foresta. Dal 2006 nelle opere dette Extra-luoghi, l’artista impiega come base la raffigurazione dell’Italia, dichiarando “ Ho simpatia per quella forma in quanto perimetro di terreno gravido a sua volta di forme, di reperti e che circoscrive un luogo in cui si è perennemente costruito, distrutto, ricostruito, tramandato e vissuto”.

Paolo delle Monache - Il cherubino, la luna calante e la luna crescente

Così è nata l’opera 100% made in Italy del 2006 ( fig.5-1 ), nonché Atelier e Atelier padano, di pari data.

Paolo delle Monache-100% made in Italy
Queste sculture hanno una reminescenza nel periodo rinascimentale della Città ideale, in Arturo Martini, fino al De Chirico metafisico. La mostra si svolge tra il primo e il secondo piano, mentre la grande testa di Mnemusine del 2001, accoglie il visitatore all’ingresso del museo.Interessante esposizione promossa dal Comune di Roma in unione con lo Studio Copernico di Milano e da questo organizzata e coordinata da Nicola Loi.
Emilia Dodi

Paolo delle Monache - Atelier padano